È ormai una pratica sportiva consolidata da moltissimi anni, quella dell’attività in acqua, che viene esercitato in modo costante degli adulti.

Motivazioni estetiche, salutistiche, sociali-aggregative, o solo ricerca del benessere? Fatto sta che l’adulto si reca in Piscina, desidera trovare un ambiente piacevole, sa distinguere, giudicare, criticare ed è esigente per ciò che riguarda i servizi della propria persona.
Obiettivi didattici
I criteri, i principi, i metodi didattici e le tappe da seguire nell’impostazione generale del programma di lavoro hanno come obiettivo quello di avvicinare, uomini e donne all’elemento acqua. Tale modello differirà per molti aspetti rispetto a quelli utilizzati per bambini e ragazzi. Negli adulti sono diverse le motivazioni, i vincoli sociali, le motivazioni di partenza, i margini di incremento o miglioramento e quindi l’impegno e la costanza. A tal proposito rispetto all’attività proposta ai ragazzi si discosteranno l’aspetto comunicativo, di carattere verbale e non verbale nel presentare (nell’osservare e correggere) e motivare il lavoro da svolgere in vasca.
 .
STAGIONE INVERNALE 2016/2017
nb_2016-171